0articoli

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Protesi Capelli lace lunghi uomo

Protesi Capelli lace lunghi uomo

Prezzo di listino: 899,99 €

Special Price 610,00 €

(Disponibile)

  • Protesi Capelli lace lunghi uomo Protesi Capelli lace lunghi uomo
Precedente

Protesi Capelli Firenze

Precedente

Protesi capelli Farcap 5 M

Protesi Capelli lace lunghi uomo

Breve descrizione

Protesi Capelli lace lunghi uomo cm 30 Produzione su lace svizzero a ferro di cavallo calotta 23 x19 modificabile ampiamente. Impianto dedicato verso coloro che amano lunghezze fuori dallo standard. Spedizione immediata in 48 or

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 899,99 €

Special Price 610,00 €

* Campi obbligatori

Prezzo di listino: 899,99 €

Special Price 610,00 €

Dettagli

Protesi capelli lace lunghi uomo

Protesi capelli lunghi uomo di 30 cm. Realizzato su una base in lace szzero (Swisse Lace) a ferro di cavallo con il bordo in poli di 4 cm. La base della protesi in capelli in lace ha una dimensione di cm 23x19 la struttura è consona per essere ampiamente modificata sia in larghezza che in lunghezza fino a 19x13. I capelli della protesi in lace sono indian remy hair con lieve ondulazione ed hanno una lunghezza di cm 30.

Protesi capelli in lace lunghi: la foltezza e la lunghezza

il prodotto è stato preparato con una foltezza di 100 sulla fronte e 110 su tutto il resto della base. I capelli della protesi in lace sono indian remy hair con lieve ondulazione ed hanno una lunghezza di cm 30.

Ulteriori informazioni

Lavorazione protesi capillare: poli perimetrale e lace centrale
Tipologia Capelli: naturale remy
Lace front (attaccatura invisibile):
Piega: N.D.
Misura Calotta Protesi: cm 23 x 19
Lavorazione parrucca: interamente a mano
Taglio: lungo
Raquel Welch N.D.
Dispositivo medico N.D.
Turbante N.D.
Tessuto Turbante Medico N.D.
lunghezza capelli cm 30
Colore N.D.

Tag prodotto

Altre persone hanno contrassegnato questo prodotto con questi tag:

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati

Cura e Materiali:  protesi capelli

La scelta giusta della calotta è uno dei nodi più cruciali e su questo argomento si crea anche enorme confusione. Bisogna sempre tenere a mente che non esistono impiantii capillari migliori rispetto ad altri tanto da p considerare l'ideale per tutti i portatori. La scelta di una protesi capillare non deve seguire le mode del momento o per sentito dire dai forum, ma bensì deve seguire i personalissime specifiche:

  • immagine desiderata come ad esempio lo stile della pettinatura che si vorrebbe otenere
  • tenere bene a mente la vita sociale che si conduce, ad esempio se si pratica molto sport
  • le aspettative che si hanno acquistando una protesi: tipo il risultato estetico finale e la durata del prodotto scelto
  • tenere in conto se fiseologicamente per il benessere della cute sia meglio una protesi traspirante piuttosto che in pellicola

Sentiamo spesso utilizzare termini diffusi, alcuni sono tecnici altri solo suggestivi, nulla di male ci mancherebbe ma lo scopo è quello di fornire un nome nuovo e più accattivante del prodotto rispetto ad un altro. Ricordatevi che indipendentemente da come possono essere chiamati i modelli, sono solo due le tecniche impiegate per inserire il capello in una protesi:

  •  iniettate 
  • annodate

Confronto tra i materiali

Succede che a volte non si abbiano le idee chiare su quale differenza possa passare tra una protesi capelli su pellicola iniettata ad una protesi di capelli annodata. Esistono sempre i pro e contro nella  scelta noi suggeriamo con il tempo di provarle entrambe ,poichè non tutti i portatori  la pensano allo stesso modo. Considerando che, la perfezione in senso assoluto  non esiste però  si tratta certamente di tutte  ricostruzioni protesiche capillari estremamente valide ma con caratteristiche tecniche ben differenti. Ne riassumiamo tramite una scheda brevemente la differenza che passa tra l'effetto cute di un innesto su base polimerica a quella  di un prodotto su monofilo annodato o su Lace:
protesi-capelli

Basi in pellicola

Le calotte polimeriche, sono  state create per fornire un’imitazione veritiera simil-pelle avendo una stretta somiglianza con i toni della cute. A seconda dello spessore e dell'inserimento del capello, la base può essere più o meno resistente nel tempo. Le basi polimeriche fini ed extrafini 0,2 (in particolar modo quelle ad innesto o V loop) hanno durate decisamente più basse da quelle considerate "usa e getta" circa 1 mese fino a quelle medie 0,3 con una vita media di 3/6 mesi. Con spessori accettabili e più longevi ci possono essere le protesi di capelli in pellicola con capello annodato.

protesi-capelli-online     

La durata dei prodotti che viene presentata è stata redatta sull'esperienza dei nostri clienti. Queste valutazioni sono affidabili nella stragrande maggioranza dei casi ma ricordiamo che possono avere durate decisamente superiore o inferiore ai minini garantiti, ciò dipende da multeplici fattori, tra i più rilevanti sono la manutenzione corretta durante la manutenzione dell'impianto. Indi per cui suggeriamo su quelli già indicati come delicati di utilizzare una cura particolare.

Protesi in Monofilamento o in Lace

Gli impianti in monofilamento o in Lace appartengono alla categoria dei tulli (tessuti)  molto fini e trasparentissimi. Sono materiali tipicamente in nylon o poliestere. Quando la scelta ricade su questi impianti si evince che il portatore, prediliga una particolare traspirazione del prodotto acquistato. Quali sono le differenze tra i due similari? Il monofilamento è un prodotto più spesso rispetto agli altri materiali ma studiato per garantire una buona ossigenazione della cute rispetto a quelle realizzate in pellicola e molto utilizzati proprio per la loro longevità nel tempo. Facilmente riconoscibili per il bordo perimetrali in poliuretano e la rete centrale.I capelli sono ancorati alla base da un anodo doppio.

protesi-capelli-monofilamento scheda-monofilamento

Ie protesi in Lace si dividono in due tessuti diversi, quello francese fine e più resistente e quello svizzero decisamente invisibile e più fine. La prerogativa del lace è quella di fornire oltre ad una spiccata traspirazione una particolare invisibilità dell'attaccatura frontale. Denominato anche tulle cinema per l'utilizzo di questa tecnica sui set cinematografici. I lace sono più delicati rispetto al monofilamento poiché lo spessore del tessuto è più ridotto. La durata di queste basi si aggira dai 2/6 mesi. Le protesi in lace può essere realizzata totalmente su rete o con un bordo perimetrale ad esclusione fatta del frontale  Il nodo sbiancato sul lace. Essendo prodotti realizzati su un tessuto, il capello per essere ancorato alla base necessita di un nodo, questi ultimi sul lace vengono sottoposti ad un processo di candeggio delicato. Questo procedimento trasforma il nodo fino a farlo diventare invisibile fornendo l'impressione ottica che il capello parta direttamente dal cuoio capelluto.

scchemae  

come si lavano le protesi

Lavaggio delle Protesi di  capelli: Le protesi tricologiche andrebbero trattate durante la fase igienica alla stessa maniera, onde evitare problematiche serie al portatore.

Nulla di particolarmente difficile da eseguire, ma se fatto correttamente ridurrebbe molti disagi e garantirebbe al contempo stesso una maggiore longevità del prodotto.

Durante il lavaggio dell'impianto contrariamente a quello che si pensa, il capello non andrebbe mai  massaggiato come se fosse il proprio, poiché il rischio che si possano formare noiosissimi nodi sussiste realmente. Questa leggenda metropolitana di comportarsi come se fossero i propri potrebbe inoltre portare anche alla prematura caduta del capello dalla base.

Come fare allora? 

Semplice da fare. Spazzolare i capelli sempre e con grande cura dalle radici alle punte:

  • prima di esser lavati quindi a capello asciutto
  • mentre si inumidiscono sotto la doccia
  • per distribuire lo shampoo
  • mentre si risciacqua il detergente
  • quando si applicherà il balsamo
  • e quando verrà risciacquato l'emolliente

Seguendo questo piccolo e prezioso suggerimente eviterete di sciogliere i nodi con i quali sono stati realizzati (impianti annodati) e onde evitare che i capelli si possano aggrovigliare. (mai mettere la protesi di capelli in ammollo in una bacinella qualora la fase igienica venisse fatta a parte) Il fissaggio di una protesi di capelli.

Applicazione di una protesi

Esistono in commercio molti adesivi e collanti per applicare una protesi di capelli. Dopo aver rimosso tramite un solvente tutti i residui collosi rimasti sia sulla pelle o sulla base dell’ impianto, lavare accuratamente il cuoio capelluto e la protesi, seguendo le indicazioni che abbiamo sopra riportato. Eliminare l’eventuale peluria che vada ad ostacolare la coesione tra l'adesivo e la cute, servirà a evitare che si formi una barriera che interferisca con l’ancoraggio. Sgrassare sia la calotta che il cuoio capelluto con un detergente alcolico. Misurare con un centimetro circa 9 cm dalla fossetta nasale e con un pennarello segnare un puntino di riferimento sulla fronte, oppure calcolare 4 dita dalla linea delle sopracciglia, proprio da quel punto partirà l’attaccatura della vostra protesi. Se utilizzate un Tape (bi adesivo o cerotto) andrete a  tagliare il cerotto con una sagoma perfetta al perimetro della calotta. Rimuovete la carta protettiva ed applicare l’impianto facendo unire l’adesivo al cuoio capelluto con una una discreta pressione per qualche istante. Qualora si si preferisse utilizzare il collante liquido, suggeriamo di pennellare uno o più strati su un cerotto protettivo posizionato precedentemente alla base. Attendere qualche minuto (5/6 min.) per far evaporare i solventi contenuti nel collante. Applicare la calotta su pelle asciutta e ben pulita facendo combaciare combaciare le due parti grazie ad una media pressione. Suggeriamo sempre di fare una prova di anallegicità al prodotto 24 ore prima, su una parte del corpo. Leggere sempre le istruzioni del collante prescelto e non utilizzare mai su pelli sensibili o ulcerate.

Spesso le case produttrici dei prodotti e gli stessi portatori finali danno tempistiche prolungate nel tempo fino anche a 5 settimane. Contrariamente noi suggeriamo di cambiare gli adesivi con molta frequenza, sia per una questione igienica, di durata dell'impianto e per evitare arrossamenti della cute.